INFORMAZIONI SUI TIROCINI FORMATIVI E SUGLI STAGE

TIROCINIO FORMATIVO O STAGE

Esso è stato introdotto nel nostro ordinamento con la legge n. 196/97 (famoso “pacchetto Treu”) che introduceva una serie di strumenti di flessibilizzazione del mercato del lavoro.
Questo tipo di rapporto non si configura come un rapporto di lavoro vero e proprio , quindi nessuna paura ! Non si viene cancellati dalle liste di collocamento ! . Il soggetto può svolgere prestazioni lavorative ma non ha diritto ad una retribuzione, le aziende (naturalmente quelle del Nord), in genere attribuiscono al tirocinante un congruo rimborso spese, sono comunque rimborsate le spese documentate (trasporti pubblici, buoni pasto etc.) .
Il tirocinio è un rapporto che lega un soggetto (tirocinante, colui che fa il tirocinio), un’azienda ospitante (non importa se pubblica o privata), un ente promotore (possiamo annoverare Centro di Formazione Professionale o Enti Pubblici, Istituzioni Scolastiche) etc. Queste , inoltre, si impegnano a fornire al tirocinante una formazione, degli utili strumenti di orientamento e una conoscenza diretta del mondo del lavoro. Come avrete capito, si tratta di strumenti che favoriscono un’alternanza scuola – lavoro, che ben si adattano alle esigenze degli studenti e, infine, che costituiscono per loro un’utile strumento per mettersi in luce con l’impresa per un’eventuale e futura assunzione. Inoltre, al termine dello stage l’azienda è obbligata a certificare l’esperienza svolta che comunque arricchisce il soggetto sia dal punto di vista curriculare che professionale. Abbiamo detto che i beneficiari principali sono gli studenti , ma non solo loro: anche gli inoccupati o i disoccupati o coloro che sono ricompresi in liste di mobilità sono ricompresi in tale istituto. Una specifica convenzione viene stipulata tra gli enti promotori e le imprese ospitanti (pubbliche o private); essa deve contenere un vero progetto formativo contenente le modalità di svolgimento del tirocinio, i nominativi dei tutor indicati sia dal soggetto promotore sia dal responsabile dell’azienda, l’obbligo per il soggetto promotore di pagare all’allievo tirocinante le assicurazioni contro gli infortuni, la durata e il periodo di svolgimento del rapporto di tirocinio, se grande azienda il settore aziendale ove lo stagista viene inserito. Abbiamo già detto che è previsto , a favore del tirocinante , il rimborso delle spese inerenti il trasporto e i buoni pasto, aggiungo in questa sede che spesso Regioni e Province stabiliscono contributi a favore di stagisti. Basta chiedere all’Assessorato al Lavoro e alla Formazione Professionale della propria Regione e all’omologo Assessorato al Lavoro (o alle Attività Produttive) della Provincia. Le Province, infatti, avendo competenza in materia di Artigianato, possono stabilire contributi a favore di stagisti presso imprese artigiane. La durata dello stage è di 4 mesi per gli studenti della Scuola Media Secondaria , di 6 mesi per soggetti disoccupati o inoccupati (cioè che abbiano perduto la propria attività lavorativa). Oltre a questi, con la medesima durata sono ricompresi tra i beneficiari: i lavoratori in mobilità, gli allievi degli istituti professionali di Stato, gli allievi di attività formative post diploma o post laurea, purchè entro 18 mesi dal completamento di dette attività.
Una durata maggiore (12 mesi) è disposta a favore degli studenti universitari, di coloro che frequentano corsi di Diploma Universitario, Dottorati di ricerca, corsi di perfezionamento o specializzazione post secondari, purchè entro i 18 mesi dal compimento di detti corsi. Una durata di 12 mesi è disposta a favore di soggetti facenti parte di cooperative sociali ex L. 381/91. Una durata di 24 mesi è prevista per soggetti handicappati (ex L. 104) .
Le aziende, ai sensi del D.M. 142/98 possono ospitare stagisti in base alle dimensioni della loro forza lavoro: 1 tirocinante (per aziende da 1 a 5 dipendenti assunti a tempo indeterminato), 2 tirocinanti (per aziende da 6 a 20 dipendenti), aziende con più di 20 dipendenti possono assumere fino al 10 % della loro forza lavoro.
Gli obblighi per le aziende ospitanti prevedono: l’attivazione dell’assicurazione “INAIL”, l’attivazione dell’assicurazione per la “Responsabilità Civile”, l’erogazione di un “rimborso spese”, la disponibilità di un tutor aziendale. Ulteriori informazioni le puoi raccogliere preso i Centri per l’Impiego. A tal proposito è bene ricordare che con la nuova riforma del collocamento e dei cicli scolastici le esperienze di tirocinio hanno valore di credito formativo , inoltre, qualora l’esperienza di tirocinio venga certificata dal soggetto promotore dello stage, tali esperienze possono essere riportate nella tua Scheda Personale che è destinata a sostituire il libretto di lavoro. Lo strumento in sé è interessante per il giovane poiché oltre a conoscere ed apprendere nozioni del mercato del lavoro, si fa conoscere dall'impresa, sviluppa relazioni utili con colleghi di lavoro, accresce la propria professionalità e arricchisce il proprio curriculum.

STAGE IN ITALIA E ALL’ESTERO
Le norme che tipizzano lo stage si limitano ad indicare una durata e un periodo di riferimento, nulla vieta che senza sforare nei massimi si possano articolare degli stage di durata inferiore o con un certo aspetto contenutistico rilevato dalla prassi. Pertanto, nella pratica si suole distinguere:
a)lo stage di orientamento, normalmente della durata di circa un mese che serve ad ottenere un primo contatto con il mondo aziendale;
b)lo stage di formazione normalmente da due ad otto mesi, prevede formazione e studio pratico di metodi e tecnologie di lavoro, prevede la realizzazione di un progetto di studio da portare a termine;
c)stage per tesi di laurea , in questo caso i laureandi utilizzano le risorse aziendali per preparare una tesi sperimentale;
d)tirocinio pratico – applicativo, è obbligatorio in alcuni corsi di laurea per integrare la didattica.
La struttura più organizzata in Italia per quanto concerne lo stage fa capo alla Regione Lombardia la quale, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, e con il Fondo Sociale Europeo, con gestione affidata all’Associazione per la Cultura e il Tempo Libero (ACTL) ha permesso l’attivazione di una serie di sportelli in Lombardia e di recente anche a Roma. L’iniziativa prende il nome di “Sportello Stage” (www.sportellostage.it ) e-mail: info@sportellostage.it ; per informazioni : Sportello Stage, Viale Bligny, 23/a, 20136 Milano, tel. 02/58430691, fax 02/58430690 , o anche Sportello Stage – C.P. 1191 – 20101 Milano. Il servizio , inizialmente rivolto esclusivamente a giovani lombardi, consente l’accesso , con ridotte possibilità per i non residenti, anche a giovani delle altre Regioni italiane.
Molte sono le associazioni che in Italia si occupano di stage , cercheremo di fornire informazioni in dettaglio premettendo sin d’ora che indirizzi e numeri telefonici possono aver subito mutamenti. Possiamo distinguere queste strutture in:

a)associazioni fondate e gestite direttamente da studenti ;
b)associazioni che non sono state fondate o gestite da studenti , ma che si rivolgono al mondo universitario e alle imprese.
Tra le prime annoveriamo :
1)AEGEE (Associazione degli stati generali degli studenti europei). Essa promuove incontri tra studenti e aziende e corsi di lingua all’estero ad un costo limitato (i docenti possono essere anche studenti tutor); tali esperienze sono consigliate a studenti desiderosi di conoscere meglio culture e tipi di vita di paesi esteri, per informazioni : AEGEE, Via Pellizza da Volpedo n. 7 – 20100 Milano, tel. 02 - 4818445;
2)AIESEC , (Associazione internazionale degli studenti in scienze economiche e commerciali).L’associazione, orientata agli studenti delle facoltà di Economia e Commercio, cerca di incentivare degli scambi studenteschi a livello internazionale . Essa realizza un suo programma di tirocinio che consente ad uno studente italiano di lavorare in un’azienda straniera e ad uno studente straniero di venire ad effettuare uno stage in Italia, per un periodo che normalmente oscilla dalle 6 alle 78 settimane, ciò grazie a particolari sovvenzioni, a programmi comunitari quali l’Erasmus etc. . L’associazione organizza anche convegni, corsi di formazione, incontri tra studenti e aziende. Per informazioni AIESEC, Via Calatafimi 10 – 20136 Milano, tel. 02 – 89407984;
3)ANGA , (Associazione nazionale giovani agricoltori): essa propone stage negli Stati Uniti. Le figure richieste sono : giovani agricoltori, tecnici, diplomati,, studenti universitari, laureandi o laureati in Agraria, Scienze Forestali o Veterinaria. Gli stage vengono effettuati in collaborazione con le Università dell'’hio e del Minnesota e, prevedono una parte teorica e una parte pratica con attività di lavoro retribuita presso fattorie, per un arco di tempo che va dai 3 ai 18 mesi . Per informazioni ANGA: Piazza S. Andrea della Valle 6 – 00186 Roma ;
4)CESOP, (Centro studi sull’occupazione) è rivolta a studenti delle facoltà di Ingegneria. Essa propone delle guide di aziende che sono alla costante ricerca di alcune figure professionali (es. laureati in economia e commercio, chimica , ingegneria etc.), organizzano dei “working team”, cioè dei gruppi di lavoro che affrontano un caso di lavoro assistiti da un responsabile dell’azienda interessata , nel quale si cerca di risolvere la questione loro proposta. Organizzano anche giornate di incontri tra studenti e imprese. Per informazioni: CESOP, Via San Rocco 13 – 20135 Milano, tel. 02 – 58313492;
5)CONFEDERAZIONE ITALIANA JUNIOR ENTERPRISE , Le junior Enterprise sono associazioni di studenti che , in collaborazione con docenti universitari, svolgono progetti o lavori per privati committenti con una retribuzione inferiore al costo di mercato. Anche se forse non si tratta di un vero stage è intuibile l’utilità per lo studente nel confrontarsi con logiche aziendali e di mercato. Per informazioni : CONFEDERAZIONE ITALIANA JUNIOR ENTERPRISE c/o Alfa Data, strada Padana verso Verona 47 – 36100 Vicenza, tel. 06 – 67486404;
6)ELSA (European law students association). L’associazione offre consulenza agli studenti di giurisprudenza desiderosi di far pratica in altri paesi. Assai interessanti sono , infatti, le prospettive che si aprono a coloro che riescono ad effettuare tirocini all’estero: il mercato estero è alla costante ricerca di consulenti da utilizzare sia presso le imprese sia presso organismi internazionali . Per informazioni: ELSA , Viale Gorizia 25/e – 00198 Roma, tel. 06 – 67486404 ;
7)IAESTE (Associazione europea per lo scambio studentesco nelle esperienze tecniche). L’associazione incentiva scambi tra studenti di materie tecnico – scientifiche in almeno 50 paesi. Per informazioni: IAESTE c/o Politecnico di Torino, Corso Duca degli Abruzzi 24 – Torino, tel. 011 – 5627421 ;
8)MSOI (Movimento Studentesco per l’organizzazione internazionale). Esso è la sezione giovanile della SIOI (società italiana per l’organizzazione internazionale, promuove il federalismo e l’amicizia tra i popoli, convegni etc. . E’ interessante poiché fornisce tutte le informazioni utili per accedere agli stage presso gli organismi internazionali . Per informazioni: MSOI , Piazza Duomo n. 14 Milano, - 20122 Milano, tel. E fax 02 – 86463256;
9)SISM (Segretariato Italiano di Studenti di Medicina). Essa sviluppa un programma di lavoro e ricerca in ospedali cliniche, laboratori in Europa, Stati Uniti e Africa. Per informazioni : SISM c/o Policlinico S. Orsola, Via Massarenti 9 – 40138 Bologna.
Tra le associazioni che si rivolgono al mondo universitario annoveriamo:
1)ATA (Associazione Tecnica dell’automobile). Essa è stata fondata dal gruppo Fiati per incentivare la formazione di laureati e laureandi, consente di fare stage in aziende del gruppo a laureandi in ingegneria, architettura e fisica, purchè intendano portare avanti tesi su argomenti automobilistici. Naturalmente la selezione avviene in base al curriculum e al tipo di tesi. Per informazioni: ATA, strada Torino n. 32A – 10043 Orbassano (TO), tel. 011 – 9032364 ;
2)ACTL (Associazione per la cultura ed il tempo libero). Ne abbiamo già parlato a proposito dello sportello stage della Regione Lombardia cui si rinvia. In questa sede ci preme mettere in luce che tra gli aderenti all’iniziativa di ACTL annoveriamo: Autogrill, Microsoft, Nissan, Philips, Zenith. Per informazioni : ACTL : Via Silvio Pellico n. 6 - 20121 Milano, tel. 02 – 86464080;
3)ASSOCIAZIONE MERCURIUS , si rivolge essenzialmente ai laureati . Essa offre agli studenti desiderosi di entrare in contatto con le imprese vari servizi: acquistando una tessere dell’associazione il laureato può inserire il proprio nominativo in un grande data base consultato dalle aziende, riceve una rivista e ottiene un annuario azienda – informa. Per informazioni rivolgersi ad ASSOCIAZIONE MERCURIUS, Via Vanchiglia n. 18 – 10124 Torino, tel. 011 – 8124047 ;
4)CIEE (Council on international educational exchange. La suddetta struttura organizza programmi di lavoro e stage all’estero. Tali programmi di lavoro consentono agli studenti italiani di lavorare per sei mesi , in Inghilterra , o in altre nazioni europee, o negli Stati Uniti. Per informazioni: CIEE, Via della Lungara 233 – 00165 Roma, tel. 06 – 6832109 .




Questo Articolo proviene da |► Infopescara.it - Chi cerca trova - Annunci lavoro, cerco lavoro, offerte lavoro, trova lavoro
http://www.infopescara.it

L'URL per questa storia è:
http://www.infopescara.it/sections.php?artid=7